Cenni storici

La Scuola “Santa Maria degli Angeli” è la prima istituzione educativa delle Suore Francescane Missionarie del Sacro Cuore che sorsero, come famiglia religiosa, in Gemona nel 1861. La Fondatrice fu una giovane ricca dama francese, Laura Leroux, duchessa di Bauffremont che, animata da molto entusiasmo religioso, ottenne l’assistenza spirituale di padre Gregorio Fioravanti da Grotte di Castro (VT), allora ministro provinciale dei Frati minori di Venezia.

Il desiderio espresso era: fondare un monastero “ove preparare le religiose alle missioni apostoliche e istruire le fanciulle povere”. Ma nel 1863 la Duchessa, cagionevole di salute e già turbata da gravi preoccupazioni economiche, lasciò Gemona senza poter rispettare le sue promesse di mantenere a sue spese il Convento che ospitava un centinaio di giovani suore. Padre Gregorio assunse l’impegno di guidare queste giovani che non vollero lasciare “Santa Maria degli Angeli” nella bufera incombente di difficoltà: “povertà, morte, malattie, diffidenze …”. Il Padre sollecitò la creativa partecipazione di tutte e si iniziò a lavorare per far fronte ai bisogni e ai debiti mettendo a frutto tutto: arti femminili, conoscenze di varie lingue, musica…

Si aprì quindi, nel 1867, una Scuola in Gemona del Friuli rispondendo ad una petizione di un gruppo di capofamiglia, petizione già presentata nel 1862 alla Fondatrice. Dalla seconda metà dell’Ottocento, la Scuola “Santa Maria degli Angeli” ha operato ininterrottamente nel cuore della città di Gemona, solo mutando per adeguarsi alle diverse esigenze dei tempi e alle successive richieste delle famiglie. Alla Scuola Elementare (1867-1960) si aggiunse il Corso di perfezionamento divenuto, agli inizi del Novecento, Corso Complementare e successivamente Scuola Magistrale inferiore, che nel 1941 lasciò il posto alla Scuola Media.

Veduta del convento

Veduta del convento Santa Maria degli Angeli

Dal 1944 al 1964 fu attivata anche la Scuola professionale per Segretarie d’Azienda e per alcuni anni la Scuola di Avviamento professionale, abolita con l’istituzione da parte dello Stato della Scuola Media unica. Le Suore Francescane si fecero conoscere anche per il grande oratorio femminile e per i frequentati corsi di taglio, ricamo, cucito, maglieria. Nel 1967, in concomitanza con l’avvio dei lavori per la costruzione dell’attuale edificio scolastico, si passò ad un istituto di istruzione secondaria superiore, prima Magistrale, poi Liceo Linguistico, quasi ritornando alle caratteristiche delle origini.