Progetto Presepio 2012: IL GRANDE ALBERO

Quest’anno il presepe centrale è dominato da un’installazione, costruita con l’aiuto di studenti, genitori ed insegnanti che si sono prestati all’iniziativa, rappresentante un grande albero.

Si tratta di un’immagine metaforica dal forte significato simbolico: raffigura infatti la Comunità Educante, cioè l’insieme di tutti coloro che si impegnano a costruire, insieme, il percorso educativo per i nostri ragazzi.

Ognuno portatore delle proprie esperienze e ognuno con un obiettivo chiaro: il Bene del prossimo.

In questo caso si è scelto di passare da una figura astratta ad un’immagine concreta: questa grande, insolita pianta, fra le cui radici nasce Gesù Bambino, protetto dalle cattiverie del mondo da un muro di mani gentili.

Il fusto multicolore, come risulterà chiaro soffermandosi sui particolari, è costituito da corpi, braccia, gambe dipinti: è la maniera che abbiamo scelto per ricordare che tutti noi, basta che lo vogliamo, possiamo far parte di una Comunità che si impegna a costruire il Bene.

Le radici sono costituite da solide gambe, per ricordare l’importanza della Concretezza, dell’Onesta, del senso della Realtà.

I rami sono diventati braccia, che rappresentano la forza dell’Educazione, la Fatica per guadagnarsi le cose, ma anche il Sostegno che va offerto ai giovani, l’Incoraggiamento agli sforzi, il Supporto ai primi passi del prossimo.

Sono i simbolici semi del grande albero del Bene le piccole mani disseminate fra le greggi: rappresentano i bambini che si preparano a diventare adulti, protagonisti di un nuovo tempo pervaso, ci auguriamo, di Pace e di Bene.

Al di là dell’effetto suggestivo e dell’impatto cromatico, però, il messaggio è molto concreto e semplice: se avremo il coraggio di non delegare agli altri gli aspetti più complessi del vivere quotidiano, se riusciremo a non rimanere vittime dell’egoismo che ci rende ciechi, se la pigrizia non avrà il sopravvento sull’entusiasmo e se riusciremo guardare all’altro come una ricchezza, anche noi sapremo far spuntare le fronde dell’Ulivo nella nostra quotidianità e sentiremo la bellezza del far parte di una Comunità Educante autentica.

gm

Questa voce è stata pubblicata in Attività scolastiche, Esposizioni nella scuola, Progetto Presepio. Contrassegna il permalink.